REXPOLgroup partecipa alla ricostruzione del tempio di Osiride

 osiride10


“EGITTO come Faraoni e Sacerdoti NEL TEMPIO DI OSIRIDE custodi di percorsi ormai inaccessibili”


Quando storia, mistero e tradizione s’incontrano con il presente guardando al futuro

Palazzo Sarcinelli, Conegliano (TV) 12.09.2014 – 21.12.2014

Rexpolgoup è mail sponsor della mostra.

 

 

La mostra “EGITTO, come Faraoni e Sacerdoti NEL TEMPIO DI OSIRIDE custodi di percorsi ormai inaccessibili” nasce dalla stretta collaborazione tra l’Assessorato alla Cultura del Comune di Conegliano ed il main sponsor REXPOLgroup con l’intento di far conoscere il sito archeologico di Abido (Egitto) ed in particolare il tempio di Osirion, da dove ha avuto origine il culto di Osiride.

L’iniziativa è volta ad approfondire il sito di Abido nell’Alto Egitto, l’antica città scelta dai primi faraoni come luogo di sepoltura, da sempre inestricabilmente collegata alla figura del dio Osiride e al culto funerario.

osiride1
L’iniziativa è volta ad approfondire il sito di Abido nell’Alto Egitto, l’antica città scelta dai primi faraoni come luogo di sepoltura, da sempre inestricabilmente collegata alla figura del dio Osiride e al culto funerario.Il fotografo Paolo Renier, autore del progetto di studio e divulgazione del sito di Abido, mette a disposizione per questo evento il patrimonio documentario fotografico frutto di venticinque anni di esperienza, completato dalla consulenza scientifica dell’egittologa Federica Pancin (Università Ca’ Foscari di Venezia) e dai rilievi tecnici del geometra Maurizio Sfiotti.Con l’ultima missione a maggio 2013 in Egitto, si è potuto raccogliere documentazione aggiornata e realizzare i rilievi necessari per le ricostruzioni in scala 1:20 – ad opera di Maurizio Sfiotti – e in scala 1:1, grazie al lavoro coordinato da Romeo e Arianna Tonello della Rexpol che hanno creduto nell’iniziativa e l’hanno sostenuta.Il fotografo Paolo Renier, autore del progetto di studio e divulgazione del sito di Abido, mette a disposizione per questo evento il patrimonio documentario fotografico frutto di venticinque anni di esperienza, completato dalla consulenza scientifica dell’egittologa Federica Pancin (Università Ca’ Foscari di Venezia) e dai rilievi tecnici del geometra Maurizio Sfiotti. osiride11

Partendo da elementi in Polistirene Espanso Sinterizzato delle dimensioni di 200x100x400 cm lo staff di REXPOLgroup, coordinato da Romeo Tonello, ha provveduto al taglio ed alla sagomatura degli stessi al fine di eseguire una ricostruzione fedele all’originale dei blocchi di pietra calcarea.

Ogni singolo blocco è stato sottoposto ad un particolare processo meccanico di invecchiamento, irrobustito da una finitura a base cementizia e nobilitato da un filler colorato.

Grazie a tutte queste lavorazioni ed al certosino assemblaggio dei singoli elementi ciclopici, il visitatore sarà guidato all’interno del Tempio dell’Osirion, unico al mondo per le sue caratteristiche strutturali nonché per l’isola centrale circondata da un canale profondo ben 15 metri.

 osiride4

 

osiride2

Il visitatore sarà guidato alla scoperta di una delle civiltà più affascinanti di tutti i tempi nel periodo delle dinastie di Sethi I e Ramesse II attraverso un percorso multimediale ricco di approfondimenti filmati specifici sul sito archeologico e sulla storia dell’Egitto, un allestimento scenografico costituito da documentazioni fotografiche di inestimabile valore firmate dal fotografo Paolo Renier, un plastico in scala 1:20 dell’intero Osirion realizzato da Maurizio Sfiotti e la ricostruzione in scala 1:1 della Stanza del Sarcofago, la sala più importante dell’intero Tempio anche perché impreziosita da uno straordinario soffitto astronomico ormai seriamente compromesso.  osiride9 osiride3 

 

osiride12

 

Comments are closed.